30 anni

Mercoledì, 15 Febbraio 2017. In evidenza, Madagascar

di Ravinala

30 anni. Un traguardo che forse non avevamo nemmeno accarezzato quella sera in San Girolamo in cui nacque Ravinala.

Ravinala è nata così, da un sogno di Alberto Rossi e Don Piergiorgio Gualdi, dal sogno di un gruppo di volontari appena rientrati dopo due anni i Madagascar e che non volevano tagliare quel filo sottile ma resistente che li legava a questo popolo, dalla disponibilità di un gruppo di genitori, di zii, di fratelli che volevano sostenere questi figli/fratelli/nipoti/amici  che volevano farsi ponte tra la nostra italia e quell’isola rossa che aveva ancorato cuori e menti.

“La nostra natura è nel movimento”  (Blaise Pascal)

Questa frase è un simbolo del nostro essere .

Da un lato Ravinala nasce come parte viva del movimento del commercio Equo e Solidale. Movimento di idee, di persone, di Botteghe che credono nel commercio Equo come strumento per costruire un mondo altro da questo. Un mondo e un economia a misura di uomo.

Dall’altro movimento  inteso come viaggio, come cammino, come andare verso… un cammino iniziato nel 1987 per costruire un ponte che da Ambositra (Madagascar) arrivasse fino a Reggio.

Un cammino che ci riserva sempre cose nuove, nuovi incontri… un cammino spesso impervio ma che porta in sé tutto l’entusiasmo di una vetta da raggiungere.

Vi invitiamo allora a venire a trovarci in Bottega, a scoprire i volti dei nostri artigiani, a toccare i loro oggetti, ad andare oltre e scoprire le loro storie.

Bottega 1

 

Datteri di Siwa

Lunedì, 21 Novembre 2016. In evidenza

sono arrivati in magazzino

Dolci, morbidi e buonissimi, i datteri egiziani dell’oasi di Siwa provengono da un gruppo di produttori di commercio equo sostenuto da un presidio Slow Food e importati dalla Cooperativa Scambi Sostenibili di Palermo.

Ordina qui

Siwa è una bellissima oasi famosa per la sua antica storia e abitata in gran parte da una popolazione di origine berbera. A Siwa si producono datteri eccellenti e dal sapore inconfondibile, ottenuti da palme coltivate con metodi naturali e in consociazione con altre specie vegetali, fra cui l’olivo.

Fair Day

Sabato, 19 Novembre 2016. In evidenza

nelle nostre Botteghe del Mondo!

Il 25 Novembre si celebra la giornata del non acquisto in contrapposizione alla giornata del consumismo conosciuta come Black Friday, un giorno dedicato allo shopping della moderna felicità.


Abbiamo pensato di promuovere, nell’arco della giornata, un ora di non acquisto provando a decolonizzarci da un immaginario fatto solo di consumo e mercato.
Un ora di commercio difettoso, di libera obiezione dentro e fuori gli spazi commerciali:un ora per capire con i nostri clienti che l’unico X-FACTOR che ci interessa è quello solidale.
Un ora senza acquisto è anche un gesto politico è il nostro FAIR FRIDAY per scegliere tra quello che è giusto e non giusto e non tra quello che conviene e non conviene.
Per questo nella nostra bottega invitiamo tutti a venire tra le 17 e le 18 di venerdì 25 novembre a trovarci, a bere un tè con noi, ad assaggiare il nostro vin brulè, perché questo piccolo gesto diventi un occasione per fare sempre più della nostra Bottega un luogo di incontro e di relazione.

Ancora news

Martedì, 18 Ottobre 2016. In evidenza, Madagascar

da Jean Emanuelle

Per noi guarire non è solo prescrivere medicine e terapie,

ma lavorare insieme condividendo tutto in uno spirito di gioia e cooperazione.
(Patch Adams)

Oggi mi ha chiamato Jean Emmanuelle, allegro come solo un bambino può essere. Ci sono state complicazioni e hanno dovuto amputare anche il ginocchio. Mi si è stretto il cuore e non riuscivo a trattenere le lacrime… eppure lui era sereno, mi ha consolato, mi ha detto che sta bene e che tutto va per il meglio. Mi sono sentita così piccola, così incapace di avere fede nel futuro. Sentirlo ridere e dirmi di pubblicare la sua foto. Sentirlo scherzare sulla sua futura gamba di “plastica”,  sul fatto che potrà tornare a scuola… ho pensato che non è giusto, che il mondo è uno schifo, che non si può pensare al futuro dopo aver perso una gamba a 11 anni. Ma lui mi ha dato una grande lezione e mi ha detto che è un ragazzino fortunato. Ha una famiglia che gli sta vicina, e noi che lo aiutiamo e tante persone che pregano per lui.

Ho pensato che questo ragazzino un futuro lo ha davvero, ha grinta ed entusiasmo, è capace di arrivare all’essenza delle cose. Mi ha regalato sogni e allegria.

Il cammino è ancora lungo e la strada è in salita, ma so che ce la farà. Affronterà di nuovo la chemio, la riabilitazione, la protesi ma la felicità che ha dentro e la sua capacità di credere e sperare nel futuro saranno la migliore medicina.

Grazie a voi, a tutti coloro che stanno contribuendo al suo percorso, a tutti coloro che lo ricordano… 

m.teresa

Se v'è per l'umanità una speranza di salvezza e di aiuto, questo aiuto non potrà venire che dal bambino, perché in lui si costruisce l'uomo.   (Maria Montessori)

Aggiornamenti dal Madagascar

Lunedì, 10 Ottobre 2016. In evidenza, Madagascar

Jean Emmanuel

Ciao a Tutti

Un breve aggiornamento su Jean Emmanuelle.

Martedì 5 Ottobre  gli è stata amputata la gamba. Fortunatamente, grazie alla chemioterapia si è riusciti a salvargli l’articolazione del ginocchio e questo renderà più semplice il percorso di riabilitazione.

Sembra assurdo dover essere contenti di un amputazione, la situazione era così difficile e a rischio per la sua stessa vita che oggi possiamo solo gioire di tutto ciò.

Jean Emmanuelle sta bene, ad oggi sembrano anche scongiurate infezioni che potrebbero rendere difficile la ripresa. Il piccolo sta bene e per quanto è possibile sereno. Da alcune settimane è seguito anche da uno psicologo che lo sta aiutando a metabolizzare la situazione. Nelle prossime settimane dovrà affrontare ancora alcuni cicli di Chemio e poi si potrà procedere alla realizzazione della protesi e alla riabilitazione.

Vogliamo ringraziare tutti coloro che ci hanno sostenuto in questo periodo per poter garantire un futuro a Jean Emmanuelle. Abbiamo anche provveduto a ricomprare per la sua famiglia pollame e sementi per garantirgli un alimentazione adeguata. La sua mamma, con cui ho parlato anche ieri al telefono , non fa che ringraziare e commuoversi perché questo figlio che temeva perduto è tornato in vita.

Il commercio equo è anche questo: essere parte di una stessa famiglia.

ps non ci sentiamo di pubblicare una foto del piccolo quindi pubblichiamo una foto della zona in cui vive.

Vi Aspettiamo a Reggio Emilia

Martedì, 23 Agosto 2016. In evidenza

nella nostra nuova Bottega

2, 3, 4 e 5 Settembre

abbiamo deciso di aspettarvi nella nostra nuova Bottega…

a Reggio Emilia in Via Guido da Castello 5

Sarà interamente dedicata a Voi Bottegaie e Bottegai…

Con un esposizione dedicata …

200 mt2 di Negozio allestito solo per voi.

Dove potrete vedere i video dei nostri produttori,

conoscere le loro storie, vedere le nuove collezioni

dal Madagascar e  dall’Indonesia.

Dove troverete risposte alle vostre domande,

dove potrete fare i vostri ordini.

E in più, per chi effettuerà l’ordine presso l’esposizione allestita

a Reggio Emilia, un + 5% di sconto… non perdetevi questa occasione.

Vi chiediamo di segnalarci la vostra visita così da organizzare al meglio

il tempo che vorremmo dedicare a ciascuno. 

Per appuntamento potete chiamare Sofia allo 0522 924211

o Teresa 3384683824 oppure mandare una mail all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. .

Ovviamente sarà un occasione per degustare prodotti tipici della nostra regione.

Buon rientro a tutti e speriamo di incontrarvi prestissimo

Sede legale

  • Via Ritorni 3
    42122 Reggio nell'Emilia (RE)
  • cod. fiscale e part. Iva  01318270350 

Contatti

Seguici