David Bowie

Venerdì, 10 Giugno 2016. In evidenza

e i suoi mille volti

Vi chiederete cos'è questo strano titolo, cosa c'entra con noi David Bowie e perchè ne parliamo qui...

Abbiamo deciso di dedicargli una vetrina, con i suoi mille volti ci assomiglia.

E allora una vetrina fatta di specchi perchè lui come un camaleonte si trasforma e anche la nostra bottega ha voglia di essere nuova ogni giorno, di mostrare i suoi mille volti.

Un richiamo ai passanti perchè entrino a scoprirci.

dal Madagascar

Giovedì, 05 Maggio 2016. In evidenza, Madagascar

Non è la ricchezza che manca nel mondo, è la condivisione
(Proverbio cinese)

Sono tornata ieri sera dal Madagascar… ancora negli occhi emozioni, impressioni, pensieri…

Come ogni volta con l’anima colma di volti, con il cuore gonfio di gratitudine, con la mente che cerca di fissare i ricordi.

Voglia di raccontarvi la meraviglia di tante/i artigiani che con passione continuano a collaborare con noi, a contare su di noi e su ciascuno di voi.

Mondo Ravinala

Sabato, 02 Aprile 2016. In evidenza

cambia sede, ora è a Reggio Emilia in Via Guido da Castello 6/a

 

“Qualunque cosa sogni d’intraprendere, cominciala. L’audacia ha del genio, del potere, della magia. ”

 

GOETHE

 

E' primavera, tempo di cambiamenti, la natura si fa nuova... anche Ravinala si rinnova, uno spazio più grande, un luogo più adatto alle nostre esigenze, un negozio tutto da scoprire e a breve tantissime novità.

Il nostro negozio di Reggio Emilia cambia sede e da Martedì 5 Aprile ci troverete in Via Guido da Castello 6/a (ex Prenatal) Tel. 0522 1751784.

Vi aspettiamo a trovarci.

 

 

E

Ravinala apre il nuovo show room a Pisa

Lunedì, 08 Febbraio 2016. In evidenza

Se non cambiasse mai nulla, non ci sarebbero le farfalle.

Venerdì 19 Febbraio Ravinala inaugura il nuovo show room ... 

e lo apre a Pisa!

Per l'occasione abbiamo deciso di invitare tutte le botteghe a venire a far festa con noi.

Dal 19 al 22 Febbraio saremo a Pisa  in Vicolo delle Conce n°9, a pochi passi dalla stazione. 

Vi aspettiamo in tantissimi, per incontrarci, chiacchierare, conoscere tutte le nuove collezioni

incontrare oltre a noi gli amici di AdGentes con le loro meravigliose Uova di Pasqua, gli amici

di Vagamondi con le loro Bomboniere e gli amici di Wipala con le nuove sciarpe Primaverili.

 

Francesco, Martina e Naomi

Lunedì, 26 Ottobre 2015. In evidenza, Madagascar

dal Madagascar

“Ciò che

l’occhio ha visto,

il cuore non dimentica”

(Proverbio malgascio)

 

e un giorno quasi per scherzo chiediamo ad un gruppetto di studenti: ma voi ve la sentireste di andare in Madagascar per realizzare dei microdocumentari sui produttori del commercio equo? 

dopo molte riflessioni e pensieri,

dopo essersi confrontati con i loro professori,

dopo aver chiuso gli occhi e sognato la terra rossa,

dopo aver annusato le spezie...

hanno deciso di partire. 

Sono in Madagascar da una quindicina di giorni... allegri, sorridenti, curiosi

mi hanno fatto pensare a questo proverbio del Madagascar... 

non credo scorderanno questo viaggio!

 

 

 

 

 

Ottone e Rame

Lunedì, 26 Ottobre 2015. In evidenza, Madagascar

i metalli preziosi di Rasolofo

Siamo ad Ambatolampy, sull'altopiano malgascio, vicino all'atelier di Madame Mino l'artigiana dell'alluminio riciclato dove lavora Monsier Rasolofo che recupera oggetti in ottone e rame, li fonde, li trasforma. Inizialmente cerca di vendere al mercato locale oggetti di uso comune ma non regge la concorrenza cinese con prezzi bassissimi. M.Rasolofo decide di provare a realizzare dei prodotti di bigiotteria e li vende al mercato ai turisti. Le entrate non sono sufficienti a coprire le spese quotidiane della sua famiglia di 7 persone. E' la stessa M.me Mino che lo incoraggia a presentare a Ravinala alcuni suoi articoli. La collaborazione con Ravinala inizia. Sono bracciali semplici ma di buona fattura, il codice 1831000 e 1831200.

Decidiamo di mettere in contatto con Monsieur Rasolofo un altro artigiano che in capitale lavora in battitura alluminio, rame, ottone ed altri metalli. Nascono così i nostri codici dal 1831001 al 1831205.

Le sue entrate familiari originate dalle vendite a Ravinala non sono oggi sufficienti a coprire tutte le spese quotidiane della famiglia ma può contare su ordini certi ed al giusto prezzo.

 

Collane nuove

Lunedì, 26 Ottobre 2015. In evidenza, Madagascar

ma artigiani “riciclati”!

 Le nostre nuove collane in pietra dura dal Madagascar vengono dall'intreccio di tre gruppi diversi di artigiani con i quali Ravinala collabora da tanti anni: 

il gruppo delle RICAMATRICI, la famiglia di Madame NIVO che lavora la pietra e le artigiane della SETA.

Con i primi due gruppi Ravinala collabora dal 1987, dalle origini del progetto malgascio, insieme nel corso degli anni abbiamo cercato di proporre ai nostri clienti nuovi campioni, nuovi stili ma sempre di ricamo e pietra stavamo parlando e la crisi non ci ha certamente aiutato nel continuare a mantenere alto l'ordine mensile agli artigiani. 10 anni fa siamo entrati in contatto con la realtà di Soatanana, un villaggetto dell'altopiano malgascio in cui una ONG italiana stava verificando la possibilità di coltivare gelsi per l'allevamento dei bachi da seta per la realizzazione di articoli in seta grezza e naturale. Dalla coltivazione dei gelsi di cui si cibano i bachi da seta, passando alla formazione delle donne del villaggio, oggi siamo arrivati alla produzione di una bellissima seta grezza.

Abbiamo portato le nostre ricamatrici ad una formazione specifica su nodi e sul montaggio delle collane, abbiamo spinto Madame Nivo a cercare nuove pietre dagli splendidi colori e caratteristiche uniche, abbiamo evaso un ordine di seta grezza alle artigiane di Soatanana. Ecco presentato il cuore delle nostre collane in pietra dura e filo di seta dai codici 1052110 al 1052115.

Come dice un proverbio del Madagascar: “Ny trano tsy vita irery” : “una casa non la si costruisce da soli”: insieme cerchiamo di garantire una entrata sicura al giusto prezzo ai nostri artigiani “riciclati”.

VENEZIA

Lunedì, 19 Ottobre 2015. In evidenza, Madagascar

con occhi nuovi

Un giorno di sole

una città meravigliosa

e gli occhi stupiti di chi non aveva mai nemmeno immaginato nulla di simile

 

Un esperienza strana, infinite domande, la meraviglia di chi scopre qualcosa di nuovo e di antico...

gli occhi meravigliati di chi costruisce Gondole in latta senza averle mai viste...

l'incredulità di chi non sperava di poterci salire...

Grazie Honorè con te abbiamo imparato a guardare Venezia con altri occhi!!!

e Grazie anche a te sconosciuto gondoliere perchè gli hai regalato un sogno!!!!

EquAgenda 2016

Giovedì, 10 Settembre 2015. In evidenza

E' arrivata la nuova EquAgenda

Parla di diversità e di diritti.

Parla di differenze... Parla di paure da sconfiggere.

Perchè il commercio Equo è RELAZIONE e questa colma ogni differenza.

 

 

Honore a Tuttaunaltracosa

Martedì, 08 Settembre 2015. In evidenza, Madagascar

Esistono molte cose nella vita che catturano lo sguardo ,ma solo poche catturano il tuo cuore: segui quelle.

Winston Churchill

Come sapete il mio cuore è stato catturato dal Madagascar tanti anni fa.

E’ stato catturato dalla luce che brilla negli occhi di questo popolo.

E’ stato catturato dalla loro flemmatica energia… capace sempre di portarli oltre… oltre gli ostacoli, oltre le difficoltà, oltre le paure, oltre …

E’ di questi giorni la notizia che anche gli ultimi artigiani hanno terminato la ricostruzione delle proprie case. Che gli artigiani della latta si sono trasferiti nel nuovo piccolo “villaggio” che hanno costruito. Che i loro bimbi iniziano la scuola in un luogo nuovo, in campagna, finalmente sereni.

E allora Grazie davvero a tutti e a ciascuno perché è stato grazie a voi se questo è stato possibile.

Per festeggiare e per portare il grazie degli artigiani al movimento del commercio Equo e Solidale avremo con noi a TUTTAUNALTRACOSA uno di loro: Honorè.

Un motivo in più dunque per venire a tuttaunaltracosa…. Vedrete tantissime novità e se vi portate una lattina (di Ubuntu ovviamente) potrete anche vedere da vicino come lavorano i nostri produttori.

2, 3 e 4 Ottobre 2015 a Ferrara in Piazza Ariostea

 

sulla legalità

Mercoledì, 17 Giugno 2015. In evidenza

dall'Equoagenda 2015

Commercio Equo e legalità… quando mi è stato chiesto di scrivere su questo tema mi sono chiesta a lungo  quale era l’aspetto che avrei dovuto privilegiare, da quale punto di vista affrontarlo… non so ancora se ho trovato la risposta.

Sono rientrata pochi giorni orsono dopo aver trascorso qualche giorno in Palestina e un mese in Madagascar…

due luoghi in cui è difficile anche soltanto pensare al tema della legalità.

La Palestina, coi suoi muri che servono a dividere, le comunità di nomadi beduini costretti a vivere in baracche, in un deserto di pietre, circondati di check-point. I sorrisi di donne velate, a testa alta, che insegnano ai bimbi dignità e libertà, e vivono “imprigionati” da strade che non possono percorrere, da pascoli cui non hanno accesso, da baracche senza acqua e senza luce… il termine legalità lì cambia significato.

Filano la lana, tessono tappeti, realizzano manufatti straordinari e il commercio equo è l’occasione per ridare stima e speranza a chi chiede soltanto libertà!

Il Madagascar e un governo che ancora non c’è, anni di poteri illegali, povertà che aumenta, bimbi privi di diritti, privi di futuro. Madri che non hanno: di che sfamare i loro figli, medicine, accesso all’acqua, madri che ogni giorno devono “inventarsi” la sopravvivenza… come parlare loro di legalità?

Eppure, tra le mani dei nostri artigiani, intrecciati ai fili di rafia, impastati all’avoha (fibra che serve a realizzare la carta Antaimoro) , sciolti con l’alluminio di vecchie pentole da riciclare, tessuti tra i fili di seta ci sono rispetto, coraggio, fiducia, speranza…

Non so se tutto questo è legalità ma so che permette alle persone di camminare a testa alta, di esprimere il proprio pensiero, di costruire libertà e futuro e solo così, insieme, potremo realizzare una società in cui la legalità diventi il fulcro attorno a cui costruire comunità, istituzioni, una società in cui i diritti e la giustizia siano davvero per tutti.

Un mondo altro in cui al nord come al sud non manchi mai la capacità: di tenere la testa alta davanti ai soprusi, di guardare negli occhi chi sfrutta e rende schiave le persone, di indignarsi quando qualcuno prevarica chi gli sta intorno, di combattere per la giustizia.

del futuro e dei sogni...

Venerdì, 12 Giugno 2015. In evidenza, Madagascar

La casa è dove si trova il cuore. 
Plinio il Vecchio

Durante il mio viaggio in Madagascar, una mattina presto sento bussare alla porta di casa e vado ad aprire… davanti a me Eleonore, la moglie di uno dei nostri artigiani alluvionati, un pancione da fine gravidanza e in mano un gioco per bimbi… apparentemente un pezzo di una fattoria… la casa. Le sorrido, mi sorride, la faccio entrare in casa e le offro un succo. All’improvviso scoppia in lacrime.

Cerco di calmarla, mi preoccupa, non riesce a parlare e non capisco cosa le sia successo. Hanno già 3 maschietti di 8, 5 e 3 anni. Aspettano la femmina che nascerà tra pochi giorni… la loro casa è stata travolta dal ciclone e attualmente sono ospiti dalla mamma di lui. La abbraccio e cerco di tranquillizzarla… lei sorride e piange.

Poi mi mostra questa piccola casa dei giochi e comincia a parlarmi dei suoi sogni.

 

GRAZIE - FISAORANA

Martedì, 19 Maggio 2015. In evidenza, Madagascar

Lettera arrivata dall'associazione Finiavana

18 Maggio 2015

ASSOCIAZIONE ARTIGIANI FINIAVANA TANA

Oggetto: RINGRAZIAMENTO

                                 Io, RABEARIVONY JEAN AIME, Presidente dell'Associazione Finiavana, al nome di tutti i soci, voglio fare i miei ringraziamenti a voi della RAVINALA-MADA, della RAVINALA-ITALIA, dell'ONG RTM, delle Botteghe e tutti gli amici che ci hanno dedicato un pensiero e ci hanno dato una mano per la grande emergenza che ha colpito gli artigiani durante i cicloni che sono passati in MADAGASCAR. Vediamo che non solo condividiamo lo stesso lavoro ma anche la stessa vita.

                                 Quando ci si divide il peso, tutte le cose sono più leggere, e questo è possibile solo per la moltitudine di mani che ci hanno aiutato per ridarci lo slancio dopo le tante perdite che abbiamo avuto (CASE, SEMENTI, ATTREZZATTURE). Noi speriamo di lasciare le difficoltà al passato per potere affrontare il lavoro e raggiungere l'obiettivo di sempre che è quello di uno sviluppo durevole. Grazie a tutti e a tutte per quello che avete fatto.

                                 Gesù disse: “Tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli, l’avete fatto a me”. Che il Signore sia con voi.

Sede legale

  • Via Ritorni 3
    42122 Reggio nell'Emilia (RE)
  • cod. fiscale e part. Iva  01318270350 

Contatti

Seguici