Behenjy

Domenica, 14 Settembre 2014. In evidenza, Madagascar

mani che intrecciano fibre

Scendendo verso sud lungo la “route nationale 7” tra la capitale Antananarivo e la città di Antsirabe si attraversa il villaggio di Behenjy. Nelle campagne dei dintorni c’è un gruppo di artigiane della Rafia con cui lavoriamo da una decina di anni. Il gruppo di Behenjy è parte della coop Finiavana che raggruppa molti dei nostri artigiani della regione di Antananarivo. Sono una 30ina di donne che intrecciano la rafia e altre fibre vegetali. Producono cesti, borse, tappeti, cappelli. Passiamo con loro una giornata molto piacevole, studiamo gli accostamenti di colore, elaboriamo nuovi campioni, mi raccontano delle formazioni che hanno fatto con il progetto. I risultati sono visibili, hanno migliorato le tecniche di colorazione, hanno riorganizzato il lavoro, sono contente, hanno molta voglia di imparare cose nuove.

Uno dei nostri obiettivi era la realizzazione di cesti più semplici, a basso costo,  realizzati con materiale grezzo e con bordi rossi. Se i campioni vanno bene abbiamo già un buon ordine per il prossimo Natale.

E’ commovente vedere queste madri così felici, felici di sapere che abbiamo del lavoro per loro, felici di sapere che potranno pagare la scuola dei loro bimbi, felici di sapere che in Italia il loro lavoro è apprezzato. Mangiamo insieme e per l’occasione hanno cucinato il pollo con le arachidi e il riso (quello rosa, tipico del Madagascar), è festa. E’ curioso come questa gente sia sempre pronta ad accoglierti, sempre col sorriso, sempre capace di condividere davvero, senza chiedersi cosa mangerà domani.

Avevo già Chiesto loro di realizzare anche un set di cestoni cilindrici e due modelli di tappeti per le camere dei bimbi arcobaleno… me li mostrano orgogliose, sono bellissimi e faccio un ordine di prova vedremo se piaceranno in Italia. L’incontro con queste donne è un concentrato di energia e di entusiasmo, tanti bimbi e tanta voglia di stare insieme. Grazie Eleonore, Saoly, Vero, Modestine…

EQUAGENDA 2015

Domenica, 07 Settembre 2014. In evidenza

è arrivata in magazzino.

Arriva settembre, l'inizio delle scuole, gli ultimi scampoli d'estate, Natale sembra lontano, ma è ormai alle porte... è arrivato il momento di mettere in Bottega le Agende.

Il tema di quest’anno è la legalità. La copertina è di colore rosso con la foto di Falcone e Borsellino  in rosso lucido. ( per ricordare l’agenda rossa di Borsellino)

Ogni primo lunedì del mese i frutti e la verdura di stagione, le altre settimane i pensieri dei ragazzi delle scuole Fibonacci

Gli autori:

Francesco Gesualdi, Giulia Migneco, avv. Aniello Schettino, avv. Giovanni Franchi, Emilia Lacroce, Leonardo Ferrante, Mauro Rubichi, Paolo Martinelli, Teresa Pecchini,  Alfonso De Pietro, ed i ragazzi della scuola Fibonacci.

Come l’anno scorso  l’EquAgenda è realizzata in carta riciclata certificata ecologica, cucita a mano, le dimensioni 10x15, completa di matita con gomma, il prezzo di copertina è come l’anno scorso di €.10,00 comprensiva di iva 4%.

 

Tonga ny epices

Martedì, 15 Luglio 2014. In evidenza

è arrivato il container più profumato dell'anno...

Con un transit time perfetto è arrivato il container più profumato dell'anno, quello che contiene prevalentemente le spezie: vari aromi hanno ben presto invaso il magazzino... In particolare l'anice stellato ci ha già portati in un'atmosfera natalizia (e il clima autunnale ci ha supportati nell'illusione...). Sono state inserite anche delle novità, per una linea che sempre di più interessa anche il fronte 
della regalistica e delle bomboniere:

Susanne

Giovedì, 03 Luglio 2014. In evidenza, Madagascar

e i suoi piccoli oggetti di corno

Chi lavora con le sue mani è un lavoratore. Chi lavora con le sue mani e la sua testa è un artigiano. Chi lavora con le sue mani e la sua testa ed il suo cuore è un artista.  (San Francesco d’Assisi)

Susanne e suo marito abitano in una piccola casa tradizionale, fatta con mattoni crudi.  Poco distante dalla capitale.  Ci accoglie in un salottino minuscolo ed è commossa. Mi chiede di salutarle sua sorella, suor Lorance che sta in una casa di carità in Brasile (come fossimo a due passi)…

E’ contenta di vederci, spera in un aumento dell’ordine. Ha bisogno di lavoro.

Ho portato molti campioni da farle fare e il suo viso si distende in un sorriso.

Tiro fuori i miei campioni, forme, colori, piccoli oggetti da realizzare in corno. Fili per le collane, ganci per gli orecchini, piccoli cerchietti in alluminio per montarli.

Ampaly

Giovedì, 26 Giugno 2014. In evidenza

il sogno oltre il fiume

Io sono una Maga delle Spezie...
                                                        Il calore che emanano mi scorre nelle vene.                                        Dall'amchur, la polvere di mango, allo zafferano, 
tutte si piegano ai miei comandi.

Un sussurro, e mi svelano proprietà segrete e poteri magici"
("La maga delle spezie", C.B.Divakaruni)

 

GOJI

Martedì, 24 Giugno 2014. In evidenza

Le bacche della longevità!

In magazzino sono arrivate le Bacche di Goji

Arrivano dal Ningxia ( una regione autonoma della Cina). Crescono in questo altipiano attraversato dal fiume Giallo. Questa regione è caratterizzata da un clima con grandi escursioni termiche e da un terreno alcalino particolarmente ricco di Sali minerali. Il fiume giallo inoltre lascia nel terreno una polvere che fertilizza il terreno. Tutte queste condizioni rendono le bacche di Goji che crescono in questa regione un eccellenza. Le bacche vengono raccolte a mano ed essicate naturalmente al sole.

Miatrika

Venerdì, 30 Maggio 2014. In evidenza, Madagascar

mani che intrecciano pensieri

"Un gruppo di persone che condivide un obiettivo comune può raggiungere l'impossibile." 
(Anonimo) 

 

 

A destra un mare turchese, costeggiato di cocchi, a sinistra inizia la foresta.

Poco prima di arrivare a Mahambo , proprio sulla strada,  una tettoia coperta di foglie di Ravinala e tante donne che lavorano insieme.

 

 

 

Rahasolofo …

Giovedì, 08 Maggio 2014. In evidenza, Madagascar

viaggio ad Imeritsiatotsika

Le rughe dovrebbero semplicemente indicare il posto dove erano i sorrisi.

Seguendo l’equatore, Mark Twain

Rahasolofo è un Raiamand’reny (parola che letteralmente significa padre e madre, ma che vuole indicare una persona ricca di saggezza).  Il suo clan lavora la rafia, il sisal, fibre naturali… fibre che profumano di terra, di natura. Lavorano con noi dal 1990. Ho visto crescere i suoi figli, conosco i suoi nipoti… una famiglia grande e bella. Non posso essere in Madagascar e non andare a trovarli. Partiamo la mattina presto, uscire dalla capitale è sempre un delirio di traffico. Imeritsiatotsika è circa a una trentina di km, ma ci vogliono un paio di ore per arrivarci.  Ci accolgono col sorriso, grandi e piccoli, e ci fanno entrare per darci il benvenuto.

TsaraTanana

Giovedì, 24 Aprile 2014. In evidenza

News dal Madagascar

La bellezza salverà il mondo.
Fëdor Dostoevskij

Una lunga via che porta fuori città, un  villaggio come tanti,  Honoré ci sta aspettando per guidarci al suo nuovo villaggio. Lui e la sua famiglia fino a qualche mese fa vivevano ad Anosy, un quartiere della capitale. Più che un quartiere una “Baraccopoli”, fogne a cielo aperto, case che si allagano, “baracche” di terra, umide e piene di insetti. Non c’era acqua né luce. Niente terra da coltivare, e bimbi che giocavano nell’immondizia. Qualche mese fa ci ha annunciato che aveva trovato una casa in campagna, che aveva bisogno di essere sicuro che gli ordini non sarebbero diminuiti almeno per qualche anno per poter investire sul futuro. Honoré lavora la latta riciclata.       

                                                                     

FRANCO EMILIO, RACCONTI DI VIAGGIO: MADAGASCAR

Giovedì, 13 Febbraio 2014. In evidenza, Madagascar

Da Genova a Ambositra, in Madagascar, e a brevissimo ad Antananarivo: Franco Emilio Risso, genovese, è il nuovo volontario Ravinala/Reggio Terzo Mondo sul Progetto di Commercio Equo&Bio

Alcune righe per noi di “prime impressioni”, grazie alle quali ci siamo sentiti proiettati ancora una volta sull'Isola Rossa.

Dopo una serie di turbolenze  l'aereo riesce finalmente ad atterrare ad Antananarivo. Dodici ore di volo e 4 di attesa all'aeroporto Charles de Gaulle ed eccomi finalmente in Madagascar. Sono le due di notte del sette gennaio e nell’emisfero sud è piena estate. 


 

Sede legale

  • Via Ritorni 3
    42122 Reggio nell'Emilia (RE)
  • cod. fiscale e part. Iva  01318270350 

Contatti

Seguici